DHA e salute del sistema nervoso

Il potenziale degli omega-3 a livello del sistema nervoso sta provocando sempre più maggiore interesse. Diversi studi paleontologici con fossili di antenati dell’uomo moderno in Africa, hanno dimostrato che i cranei trovati in abitati della savana (dove il cibo era soprattutto a fase di carne ed erbe), sono di dimensioni inferiori rispetto a quelli trovati nelle zone costiere o lacustri (dove il pesce era parte della loro dieta). Queste osservazioni hanno portato a teorie che ipotizzano che l’introduzione di omega-3 nella dieta e in particolare del DHA, ha segnato il punto di svolta per l’evoluzione dell’uomo verso un individuo razionale e intelligente. Il 50-60% del peso del cervello è costituito da lipidi (grassi) di cui il 35-40% sono DHA, con una presenza minima di EPA (< 1% ). Pertanto, strutturalmente parlando, il DHA è senza dubbio, quello che svolge un ruolo principale a livello cerebrale.

Il DHA è una materia prima essenziale per la formazione delle reti neurali  (‘cablaggio elettrico del cervello’) e il suo consumo aumenta la velocità di trasmissione dell’impulso nervoso, associata a un miglioramento della concentrazione. Inoltre, il DHA (e in parte l’EPA), contribuiscono a modulare i vari neurotrasmettitori cerebrali (ad esempio, la serotonina, acetilcolina, dopamina), coinvolti nella modulazione dell’umore e di altri processi cerebrali. Per questo motivo, gli omega-3 (e soprattutto il DHA), sono considerati come nutrienti di grande interesse in molti disturbi neurologici e neuropsichiatrici.

• Crawford M, Bloom M, Broadhurst CL.(1999) Evidence of the unique function of docosahexaenoic acid during the evolution of the modern hominid brain. Lipids 34: S39-S47.
• Crawford MA et al., (2008) The role of Docosahexaenoic and Arachidonic acids as determinants of evolution and hominid brain development. Fisheries fro Global Welfare and Environment, 5th World Fisheries Congress pp.57-76
•  Lagercrantz H, Ringstedt T (2001) Organization of the neuronal circuits in the central nervous system during developing. Acta Paediatr 90: 707-715.       

• Lauritzen L, Hansen HS, Jurgensen MH, Michaelsen KF (2001)The essentiality of long-chain n-3 fatty acids in relation to development and function of the brain and retina. Prog Lipid Res 40: 1-94.
• Travis J. (1994) Wiring the nervous system. Science 266: 568-570.
Wu A, Ying Z, Gomez-Pinilla F (2008) Docosahexaenoic acid dietary supplementation enhances the effects of exercise on synaptic plasticity and cognition. Neuroscience 155(3):751-9.