DHA durante la gravidanza e l’allattamento

Tra i due acidi grassi omega-3 (DHA e EPA), il DHA è sicuramente quello che svolge un ruolo più importante durante la gravidanza e i primi anni di vita (soprattutto il primo). Un 14% degli acidi grassi del cervello sono omega-3 (principalmente DHA) e un 17% sono omega-6 (principalmente acido arachidonico), ed entrambi si accumulano avidamente durante la gravidanza e il primo anno di vita.

Le richieste di DHA aumentano in modo esponenziale durante l’ultimo trimestre della gravidanza, in coincidenza con lo sviluppo delle reti neurali (‘cablaggio elettrico del cervello’) così come con il rafforzamento della retina. Ciò avviene in questo modo, poiché nella materia grigia del cervello, circa il 30% dei suoi acidi grassi sono DHA e nella zona centrale della retina o macula, il contenuto in DHA, è superiore al 50%. Pertanto, il DHA è un elemento di base necessario per il corretto sviluppo del sistema nervoso e visivo di un individuo.

Inoltre, va osservato, che i neonati prematuri, i bambini nati da parti gemellari, i figli di madri vegetariane, a volte i bambini adottati e in generale, i casi in cui vi è stata un’alimentazione non ottima, corrono il rischio di avere una carenza di DHA. In linea di principio, tale carenza non è visibile a occhio nudo, in quanto i bambini sono perfettamente normali e allegri. Però, è durante l’età scolare (circa 6 anni), che possono iniziare a mostrare problemi di apprendimento e comportamento che forse, fino a quel momento, non erano stati notati (es. disattenzione, iperattività, mancanza di concentrazione, psicomotricità alterata, dislessia, ecc.). Diversi studi suggeriscono che, una carenza di DHA durante la gravidanza e i primi anni della vita infantile, è un fattore che contribuisce a future alterazioni cognitive e comportamentali.

Alcuni dei benefici del DHA nelle donne in gravidanza e i bambini piccoli rilevati da alcuni autori  sono:

• contribuisce a migliorare lo sviluppo neurologico e motorio.
• aumenta l’acuità visiva del bambino così come il suo sviluppo intellettuale.
• meno nascite premature e maggior aumento del peso del feto.

I programmi PeriLip e EARNEST dell’Unione Europea raccomandano un consumo giornaliero minimo di DHA durante la gravidanza e l’allattamento di 200 mg, dopo aver scoperto che l’assunzione di un massimo di 1000 mg DHA/giorno è sicura. Una dose adeguata per una donna in gravidanza o in allattamento è di circa 500 mg DHA/giorno.

• Cetin I et al., (2009) Long chain fatty acids and dietary fetal nutrition. J Physiol 587.14: 3441-3451.
• Coletta JM et al., (2010) Omega-3 fatty acids and Pregnancy. Review in Obstetrics & Gynecology 3(4): 163-171
• Jacques C, Levy E, Muckle G, Jacobson SW, Bastien C, Dewailly E, Ayotte P, Jacobson JL, Saint-Amour D. (2011) Long-term effects of prenatal omega-3 fatty acid intake on visual function in school-age children. J Pediatr.158(1):83-90.
• Kim HY, Moon HS, Cao D, Lee J, Kevala K, Jun S, Lovinger D, Akbar M, Huang BX. (2011) N-Docosahexaenoylethanolamide promotes development of hippocampal neurons. Biochem J. Biochem J 435(2):327-36.
• Koletzko B et al., (2007). Dietary fats intake for pregnant and lactating women. Consensus Statement. Br J Nutr 98: 873-877
• Litman, B. J., et al . (2001) The role of docosahexaenoic acid containing phospholipids in modulating G protein-coupled signaling pathways : visual transduction. J. Mol. Neurosci. 16(2-3):237-242.
• Sanhueza J, Nieto S, & Valenzuela A (2004) Ácido docosahexaenoico (DHA), desarrollo cerebral, memoria y aprendizaje: la importancia de la suplementación perinatal.  Rev Chil Nutr Vol.31,No.2
• Youdin, KA., et al., (2000) Essential fatty acids and the brain. Possible health implications. Int. J Neurosci 18: 383-399
• Valenzuela A, Nieto S. (2003) Acidos grasos omega-6 y omega-3 en la nutrición perinatal: su importancia en el desarrollo del sistema nervioso y visual. Rev Chil Ped 74: 149-157
• Valenzuela A, Nieto S. Acido docosahexaenoico (DHA) en el desarrollo fetal y en la nutrición materno-infantil.(2001) Rev Med Chil 129: 1203-1211.